Circolare n.9 – Commercio elettronico

Commercio elettronico, nuovi termini e modalità di trasmissione dati

L’Agenzia delle Entrate ha diffuso le istruzioni per la trasmissione dati delle vendite a distanza mediante l’uso di un’interfaccia elettronica (qui il link del provvedimento 31.07.2019). • La prima trasmissione deve essere effettuata entro il 31.10.2019; i dati relativi all’ultimo trimestre del 2020 sono tramessi entro il 31.01.2021. Per le vendite all’interno dell’Unione europea, il termine ordinario di trasmissione sarebbe entro il mese successivo a ciascun trimestre. • Per ciascun fornitore, l’operatore di e-commerce deve trasmettere i seguenti dati: o denominazione o dati anagrafici completi, residenza o domicilio, codice fiscale, indirizzo di posta elettronica; o numero totale delle unità vendute in Italia; o a scelta del soggetto passivo, per le unità vendute in Italia l’ammontare totale dei prezzi di vendita o il prezzo medio di vendita. • L’operatore è considerato debitore d’imposta per le vendite a distanza per le quali non ha trasmesso i dati o li ha trasmessi in modo incompleto, se non dimostra che l’imposta è stata assolta dal fornitore.